Panettoni Chantilly, deliziosa magia artigianale

“Ha più di vent'anni ma per me è ancora un bambino!”. Da Chantilly l’affetto per il proprio mestiere è così “genuino” da far coccolare un lievito con le premure di un buon padre.


“Ha più di vent’anni ma per me è ancora un bambino!”. Da Chantilly l’affetto per il proprio mestiere è così “genuino” da far coccolare un lievito con le premure di un buon padre. Piero Netti maestro pasticcere presso Chantilly aggiunge: “Lui è con me da circa 10 anni ed ogni giorno me ne prendo cura con passione e dedizione. Ricordo ancora quando mi fu donato, nel 2006, avevo appena 22 anni e frequentando un corso di lievitati fui omaggiato di un piccolo pezzo dal maestro Rolando Morandin, tra i lievitisti più importanti d’Italia. Da quel giorno decisi di prendermi cura di lui e tutt’oggi lo nutro e gli faccio il bagnetto, e lui mi ricambia con enorme soddisfazione! E’ il mio bimbo” Presso la nostra pasticceria panettoni e cornetti lievitano così con lentezza e naturalezza senza aggiunta di lieviti di birra industriali. Il risultato è sontuoso. Dietro ogni panettone ci sono giorni di lavoro, ore di attese. Segue una selezione accurata di tutte le materie prime partendo proprio dalla farina, ingrediente fondamentale, passando dagli zuccheri, uova, grassi, aromi, canditi o cioccolato. Tutto deve avere un'armonia deliziosa! Essere un buon pasticcere è tutto questo! Grazie anche te “piccolo mio”!

0 0